Chiamaci: 0421 244324 - Mail info@lacoperture.it

 

Dall’aprile del 1994 è vietata, nel nostro paese, qualsiasi attività di produzione o impiego di amianto. Tuttavia, la massiccia presenza di materiali contenenti amianto utilizzati in passato, costituisce ancora un rischio di inquinamento ambientale.
Tra questi grande rilievo rivestono i prodotti in amianto-cemento. Si calcola che in Italia siano attualmente in opera un miliardo di metri quadri di coperture in amianto-cemento. Questi materiali esposti all’azione degli agenti atmosferici, subiscono un progressivo degrado che determina il rilascio in aria di fibre di amianto.
Per questo motivo, prima delle operazioni di rimozione delle coperture si procede innanzitutto al trattamento dei materiali con un liquido incapsulante per limitare la dispersione di fibre libere. Quindi, solo successivamente si procede alla rimozione dei gruppi di fissaggio, mediante attrezzi manuali e alla rimozione della copertura. Si procede così allo stoccaggio provvisorio e all’imballaggio. Per inoltrare poi, le lastre in amianto-cemento preventivamente etichettate in discarica autorizzata.

MINOLTA DIGITAL CAMERAdopo amiantoBonifica, rimozione e smaltimento amianto

Gli interventi di bonifica amianto vengono eseguiti da addetti altamente specializzati al fine di garantire la massima sicurezza e la conformità alle normative vigenti in materia di rimozione, bonifica e smaltimento di coperture contenenti elementi in amianto.

 

copertura in pannelli coibentati all'interno
grondaie e pluviali
Ricoperture in fibrocemento, alluminio monopanel e coperture in pannelli coibentati all’interno

Oltre alle coperture di capannoni industriali si realizzano anche le opere accessorie quali, lucernari, lattonerie, serramenti, evacuatori di fumo, linee vita e sistemi di protezione collettiva per la messa in sicurezza degli addetti. Le coperture eseguite possono essere predisposte all’impianto fotovoltaico.

Back to Top